Alessandro Orefice Campogrande, 32 anni, Bologna. Ho realizzato vari progetti video collaborando con diversi professionisti, spaziando lungo tematiche differenti gli uni dagli altri, che mi hanno valso positive critiche ed interviste sui mass media tra cui il Corriere, Radio International, TRC e Rai3. Il mio progetto principale, “Still Time”, cortometraggio sul rapporto tra padre, figlio e il valore del tempo, è stato finalista ad oltre 20 festival nazionali ed internazionali tra cui l’“APA” (American Psychological Association), Corto Sordi (fondazione Alberto Sordi), Corto Dino De Laurentiis e Salento Finibus Terrae, vincendone quattro, tra cui il “Los Angeles Independent Film Festival Awards”, oltre ad essere stato recensito sulla rivista cinematografica Ciak. Attualmente il corto è presente su Prime Video UK – USA e distribuito sulla piattaforma WeShort. Sono stato inserito nel libro “La Giovane Dotta” che raccoglie 18 interviste a giovani promettenti bolognesi e il progetto, a favore della Onlus Fanep, è stato patrocinato da diverse istituzioni, come ad esempio l’Alma Mater Studiorum. Il mio ultimo corto “Café Des Beaux Arts” è stato in concorso al David di Donatello 2018. Recentemente mi sono laureato in Arti, Spettacolo e Cinema con la tesi “Cortometraggio, produzione e circuitazione” con il Prof. Del Brocco, AD di Rai Cinema. Sono sempre pronto a farmi coinvolgere in progetti innovativi, incentrati su buone idee e sviluppati con serietà. Credo nell’invio di un messaggio positivo, così da arricchire lo spettatore e motivarlo.